.
Annunci online

  ilbokkaglio [ quando tutto ti sommerge... ]
         


 Novità!



Atlantide.
variegato di pensieri intorno alla nostra  bellissima isola.



Oggi la rete ha pescato 4 nuovi pesciolini: il direttore della casa correzionale "desnoaus", ci ha concesso e connesso a internet.

Per amor nostro (e di chi vorrà farci visita) veniamo a presentarci:

TUBETTO 
 detenuto n° 9760


DeMoNsSs    
detenuto n° 0679
(evaso)

ArmaVirumqueCano

detenuto n°
3,1415926535897
(trasferito)


NURAGHE
detenuto n° mille

SIAMO LA PLEBE CHE TERRORIZZAVA gioberti,
noi PERO' NON ABBIAMO PREVALSO SUL VOSTRO stato!.


Sign for NO ALL'ENERGIA NUCLEARE, SI' ALL'ENERGIA SOLARE !


26 maggio 2009

Tre operai uccisi dai fumi

Tre operai uccisi dai fumi

Si trovavano in un impianto di desolforazione. Napolitano: «Cordoglio per le vittime»

L'impianto di raffineria Saras (dal web)
L'impianto di raffineria Saras (dal web)
CAGLIARI
- Tre operai sono morti e un quarto è rimasto ferito martedì pomeriggio intorno alle 14 all'interno degli impianti della raffineria Saras a Sarroch (Cagliari). Le tre vittime, secondo le prime informazioni, stavano pulendo una cisterna in un impianto di desolforazione. Daniele Melis, di 26 anni, Luigi Solinas, di 27, e Bruno Muntoni, di 52, erano tutti di Villa San Pietro, piccolo paese confinante con Sarroch. Muntoni era sposato e padre di tre figli. Non si conoscono le generalità del quarto operaio coinvolto nell'incidente mortale: l'uomo è rimasto intossicato ed è stato trasportato privo di sensi in ospedale a Cagliari. Il presidente e l'ad della Saras, Gianmarco e Massimo Moratti, sono in partenza per raggiungere la Sardegna. Il patron dell'Inter, che era fuori Milano, sta rientrando nel capoluogo lombardo per partire assieme al fratello, col quale sono attesi nelle prossime ore alla Saras. Nello stabilimento si trovano già il Direttore generale, quello finanziaria e quello del personale. I Moratti hanno comunicato con una nota il «tragico evento» verificatosi presso la raffineria di Sarroch, esprimendo «profondo dolore».

I SOCCORSI - Sul lugo dell'incidente sono intervenuti medici del 118, ma per i tre operai intossicati era ormai troppo tardi. I sanitari hanno constatato il decesso in attesa dell'arrivo del medico legale, che dovrà accertarne le cause, e del magistrato di turno cui spetterà il compito di indagare sull'incidente. Da quanto si è appreso, i tre operai morti erano dipendenti della Comesa, una ditta esterna che lavora per la Saras e che ha in appalto alcuni lavori all'interno della raffineria. In queste settimane gli impianti sono interessati da una serie di interventi di manutenzione programmata.

LA STORIA - La Saras è stata fondata Angelo Moratti nel lontano 1962. Adesso è guidata dai suoi eredi. La società si occupa di raffinazione petrolifera e l'impianto di Sarroch, uno dei sei supersite d'Europa, lavora circa 300.000 barili al giorno, cioè il 15% dell'intera raffinazione in Italia.

IL CORDOGLIO - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano dalla prefettura di Firenze , dove era in visita, si è messo in contatto con il prefetto di Cagliari per avere ragguagli sulla dinamica del grave infortunio. Il capo dello Stato ha pregato il prefetto di esprimere ai familiari delle vittime la sua vicinanza è il suo cordoglio a nome di tutto il Paese. L’incidente è «una ennesima tragica notizia», sostiene il presidente della Camera, Gianfranco Fini, che in occasione del convegno «Il lavoro che cambia» invita i presenti in sala a tributare un minuto di silenzio. «Si tratta - afferma Fini - in base alle prime ricostruzioni di tre lavoratori che stavano lavorando in un ambiente chiuso, saturato dalle esalazioni. Credo sia doveroso per tutti alzarsi e commemorarli con un minuto di silenzio». Appresa della notizia dell'incidente nello stabilimento della Saras, il presidente della Regione Ugo Cappellaci ha immediatamente sospeso la riunione che stava presiedendo nei locali di viale Trento a Cagliari ed ha deciso di recarsi subito sul posto. «È una tragedia immane» ha detto Cappellacci. (corriere.it)






26 maggio 2009




permalink | inviato da ilbokkaglio il 26/5/2009 alle 17:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


sfoglia     aprile        giugno
 


Ultime cose
Il mio profilo



E = mc²
fulmini
gracespace
l'altravoce.net
Ninetta
katesteriza
paoletta
studium
cicciapasticcia
liberaliperisraele
vulvia
Vedere oltre
visionidiblimunda
prishilla
LaBruna


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom